No all’intolleranza violenta

“Fa male vedere che in una realtà come la nostra, considerata ai vertici per tanti indicatori di qualità, possano manifestarsi forme di intolleranza violenta come quella cui abbiamo assistito questa sera”. Lo afferma l’assessore provinciale all’istruzione, università e cultura Mirko Bisesti in relazione alle proteste inscenate questo pomeriggio alla Facoltà di Sociologia a Trento che ha ospitato la conferenza del giornalista Fausto Biloslavo.
“Al di là dei modi violenti indirizzati contro la mia stessa persona – aggiunge l’assessore – ciò che sconcerta maggiormente e che va condannata con forza è la strumentalizzazione, pianificata ed annunciata di una protesta che confonde la prepotenza con la libertà di esprimere le proprie idee e, all’occorrenza, il dissenso. Quella libertà che a mio avviso è stata difesa sia da chi ha consentito di promuovere l’incontro sia lo stesso relatore che, nonostante il clima, ha voluto tenere comunque la sua conferenza. L’esempio migliore da offrire anche a chi, alla parola preferisce una rabbia urlata”.